1750 GT Veloce prima serie

Last Update: 1/21/2016 3:29 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
1/25/2013 7:16 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

E' tornata in settimana la macchina dalla sabbiatura, ed ecco l'amara sorpresa.

Ovviamente mi aspettavo che ci fosse qualcosa di brutto da qualche parte, basti vedere il parafango posteriore destro quante pezze ha e come è butterato.

Era in preventivo, comprerò l'intero lamierato sia del parafango che del posteriore (circa 1.200€ in totale), non è quello che mi preoccupa anche se speravo di non doverci arrivare.

Il problema è tutto il resto:
anche se dalle foto non si vede, praticamente non c'è un centrimetro quadrato in tutta la macchina che sia da rivedere, si salva un po' solo la portiera sinistra.
I lamierati sono tutti pieni di avvallamenti, come se fosse stato deformato dal calore.
La macchina era completamente ricoperta di stucco per riempire questi avvallamenti, fino anche a circa 1cm di spessore!!!

Dopo esserci arrovellati due giorni sia io che il carrozziere, lui è arrivato alla conclusione che in passato sia stata sverniciata col cannello per scaldare e rimuovere la vernice, e che il calore abbia deformato le lamiere.
Lavoro da bestie.

Baule, portiera destra e cofano farò prima a cambiarli, il resto richiederà decine di ore di manodopera e un po' di fantasia per riuscire quanto meno a ridurre il difetto e permettere la stuccatura con uno strato "accettabile".

La mia idea era di fare un esperimento col baule, che tanto è da buttare: tentare il procedimento inverso, cioè scaldare gli avvallamenti col cannello, effettuare una pressione inversa alla deformazione e raffreddare repentinamente con acqua ghiacciata.

OFFLINE
Post: 6,158
Registered in: 8/28/2009
Age: 58
Gender: Male
1/26/2013 12:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Mah, la riparazione al parafango post Dx non mi pare poi cosi' male, e si giustifica la sostituzione solo se la vuoi proprio perfetta anche dove non si vede, perché secondo me, con questo sotto e una finitura professionale, non si vede niente e non è compromessa la tenuta.

Quello che poi descrivi delle superfici deformate non l'ho mai visto. Un bel guaio per un progetto di restauro come lo vuoi. Comunque, se c'è da trovare un compromesso per non sostituire tutta la "pelle", non credo sia utile usare calore. Riportarla il più piano possibile è arte del carroziere con gli atrezzi dedicati - a patto che sia possibile con le deformazioni osservate.

A conferma del detto che in materia di restauro si sa da dove si parte e non si sa mai dove e quando si arriva... [SM=g27994]
OFFLINE
Post: 2,395
Registered in: 8/30/2009
Location: BERGAMO
Age: 47
Gender: Male
1/26/2013 9:51 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Accidenti... capisco benissimo come ti senti... immagino quando trovo problemi nel lavoro che sto facendo, moltiplicato per 43 volte... [SM=g27992]
Io non me ne intendo di lavori da carrozziere, però in effetti quanto dice Patrick mi pare sensato.
Dopotutto prima di sverniciarla non si notavano i problemi, o sbaglio?
OFFLINE
Post: 1,730
Registered in: 8/31/2009
Location: MILANO
Age: 52
Gender: Male
1/27/2013 12:43 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Caspita...che lavori [SM=g27993] ti Auguro di risolvere in meglio...mi dispiace Andrea.[SM=g27994]

OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
1/28/2013 10:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Grazie dei consigli, ci penserò.

Intanto sono giunto alla conclusione che la macchina è stata rovinata dal sabbiatore.

Ho ripescato le foto del ripristino in seguito all'incidente del '97, dove vi vede senza ombra di dubbio che cofano e parafanghi anteriori sono nuovi e perfetti.

Essendo ora tutti deformati è un dato di fatto che il danno è causato dal sabbiatore.
Ed essendo tutto il resto della macchina nelle stesse condizioni (baule, tetto, portiere, parafanghi posteriori) è evidente che è la stessa mano ad averli danneggiati.

Avrei quasi preferito non fosse così, e dovermi mettere il cuore in pace che il danno fosse stato fatto da qualcuno che l'ha presa in mano 20 o 30 anni fa, in modo da non avere nessuno con cui prendermela.

Invece così dovrò scontrarmi col disgraziato che ha combinato il guaio, che ovviamente sta negando, e finire a rissa o anche peggio.

Tenete presente che il danno è di diverse migliaia di euro (cofano baule e portiere circa 2000€, il ripristino del tetto e dei parafanghi almeno altrettanti in manodopera).

Come se non bastasse, il carrozziere ha fatto la genialata di pagare la sabbiatura quando gli hanno riconsegnato la macchina.

Oltre il danno, la beffa di averli pagati per conciarmi la macchina a un rottame.

Domani mattina ho un incontro col sabbiatore, vediamo quanti round regge prima che lo stendo a suon di ganci e diretti. [SM=g27997] [SM=g27997] [SM=g27997] [SM=g27997] [SM=g27997] [SM=g27997] [SM=g27997]
OFFLINE
Post: 1,730
Registered in: 8/31/2009
Location: MILANO
Age: 52
Gender: Male
1/29/2013 12:12 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Non te lo volevo dire prima...Mhà!! [SM=g27993] ,anche per me è stato uno degli ultimi lavori..mi sembrava veramente strano,riguardo allo stucco.
Se sapevo te la facevo fare da mio cugino che lavora in Svizzera...(lui si che sa fare il suo mestiere)..oppure conosco qualche buon amico fidato..qui nei dintorni. [SM=g27988]
A parte gli scherzi [SM=g27993]è la prima volta che vedo qualcosa di questo genere.[SM=g27993]
Caspita un bel danno,non da poco...considerando che è anche una bella 1750 d'epoca....mi viene la pelle d'oca solo a pensiero. [SM=g28000]
[Edited by Alfista71 1/29/2013 12:19 AM]
OFFLINE
Post: 6,158
Registered in: 8/28/2009
Age: 58
Gender: Male
1/29/2013 11:50 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Concordo nell'aver trovato strano che nessuno si fosse accorto prima di tutto quello stucco, se era cosi' spesso.

Bei guai, perché infatti, accertata la responsabilità del sabbiatore, i danni sono notevoli,e la vedo sura in un caso del genere.

Ma è stato il carrozziere a scegliere una bestia del genere per quel lavoro? Perché è strano che abbia pagato cosi', e cio' implica una responsabilità del carrozziere stesso.

Comunque, vai avanti, con tutta la nostra solidarietà. [SM=g27996]
OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
1/29/2013 1:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ovviamente il restauro continua, non posso certo buttare la macchina ora.

Il carrozziere posso assolverlo almeno per quanto riguarda la buona fede:
ha chiesto in giro tra le varie conoscenze del suo campo quale fosse il sabbiatore migliore della zona e in diversi gli hanno indicato quello...

Riguardo al pagamento, all'inizio non ha riflettuto sul fatto che potessero averla rovinata loro, ma si è fidato di quanto gli hanno detto e cioè che era piena di stucco.

Stamattina sono andato a parlarci con questi fenomeni, ovviamente purtroppo non c'è stato nulla da fare, hanno negato tutto e preteso di fare una dimostrazione su un altro baule che gli ho portato.

A che pro, visto che non posso sapere a che pressione e a quale distanza hanno lavorato in precedenza?

Io rimango dell'avviso che il danno l'abbiano fatto loro, ma non posso dimostrarlo e come capita in questi casi non posso fare altro che farmi una scorta famiglia di VASELINA...

Il carrozziere ovviamente mi verrà incontro con la manodopera, non mi fatturerà il grosso delle ore necessarie al ripristino di queste deformazioni.

Baule, cofano e portiere li sostituirò, e avanti.
OFFLINE
Post: 1,730
Registered in: 8/31/2009
Location: MILANO
Age: 52
Gender: Male
1/29/2013 8:14 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Si...secondo me anche il carroziere in parte a colpa,perchè a già pagato...per lo meno doveva avvisarti prima(cosa che non ha fatto).
Alla fine dicono tutti cosi...questo avvallamento c'era già prima [SM=g27997] ...anche a me è capitato da un meccanico,la botta sul cofano del motore si vedeva che era dall'interno verso l'esterno...
..(si ma c'era anche prima) [SM=g27996] [SM=g27997] [SM=g27997] [SM=g27997] [SM=g27997] lasciamo perdere. [SM=g27994]
E' una delle prime scuse che tirano fuori,quando fanno danni.. [SM=g27988]

Andrea per lo meno fatti fare un Ottimo sconto sulla manodopera(per lo meno),non avendo l'occasione di vedere le ammaccature non posso dirti se è possibile sistemare al meglio,sicuramente poi ci vuole una persona che fà ogni giorno questi lavori,ma credo che un buon carrozziere se ha le attrezzature giuste,se ha esperienza...sicuramente ti può risolvere in meglio.

[Edited by Alfista71 1/29/2013 8:35 PM]
OFFLINE
Post: 843
Registered in: 3/19/2010
Age: 57
Gender: Male
1/30/2013 8:06 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote



Che casino e che criminali, fare un lavoro cosi [SM=g28001] [SM=g28000]

Certamente che il carozziere potra fare qualcosa, ma a che prezzo !!

Per la storia del 1 cm di stucco mi ricordo quando avevo comprato un Alfetta GTV 2000 del 1978 qualche anno fa, anche lei le avevano fatto i sottobassi con un bel po di stucco, anche 1 cm a certi punti ... ho fatto presto a rivenderla, era azzuro polizia e aveva anche il condizionatore.

Coraggio.








mia collezione :
OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
3/8/2013 1:13 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ciao,

devo ordinare il parafango posteriore destro da sostituire, e qui sorge un dubbio.

Nei vari cataloghi in alcuni casi si parla di passaruota grande o piccolo.

Credo che quello grande si riferisse alle prime Giulia Sprint GT che montavano i cerchi da 15" ma non ne sono sicuro.

Sono quasi certo che il mio passaruota sia quello basso ma prima di ordinare un pezzo da 700€ sbagliato volevo avere conferma.

Se guardate il link allegato:
l'articolo ST042 (solo porzione bassa, a me serve completa) è descritto come "deeper", profondo.
L'articolo ST021-2 parla di "low", ma descritto per gli anni 64-67. La mia è un '69 ma modello prodotto dal '67.
L'articolo ST021, che è quello che vorrei prendere io in quanto "high quality", non ha descrizione di anni e profondità.

AIUTOOOOOOO!!

www.classicalfa.com/categories/105-Coupe-Parts/105-Coupe-Body-Panels/?sort=feature...
OFFLINE
Post: 6,158
Registered in: 8/28/2009
Age: 58
Gender: Male
3/8/2013 3:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Beh, trattandosi di una 1750, dovrebbe essere il modello nuovo, dal 67 in poi. Il guaio è sempre che all'Alfa, i modelli cosidetti "di transizione", cioè i primi dopo una modifica, possono sempre essere un mix di vecchio e nuovo.

Prendi una foto di perfetto profilo del parafango cosi' come è e mandalo assieme all'ordine, e al tuo numero di telaio, per conferma visuale da parte del venditore, cosi' se all'arrivo non dovesse corrispondere a quello da sostituire, potresti chiedere la sostituzione con l'argomento che il dubbio gliel'avevi sottoposto.
OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
3/8/2013 4:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ma l'arcata alta o bassa in base a cosa variava?

Al diametro delle ruote o solo all'anno?

Beh, se prendo la misura precisa dalla nervatura all'arcata, non si può sbagliare no?

Cosa saranno, meno di 10 cm...
OFFLINE
Post: 6,158
Registered in: 8/28/2009
Age: 58
Gender: Male
3/8/2013 5:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Mi sembra che la cosa fosse legata a una modifica del pianale con l'introduzione della 1750. In quella zona, mi sembra ci sia stato un rinforzo della zona baule. Qualche proprietario di Sprint GT ha visto il posteriore incrinarsi per aver riempito il baule. C'è pure qualcosa che ha a che vedere coi sedili posteriori: profondità, o simile.
OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
3/9/2013 9:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ah, non l'avrei mai immaginato!!

Sei un pozzo di sapere, come al solito!
OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
3/25/2013 9:35 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Questione parafango:

guardando alcuni cataloghi ricambi attuali tedeschi, viene fatta la distinzione tra parafango per modelli con ruote da 15" (le prime) e non.
Come datazione viene dato il periodo '64-'67 per il primo tipo di parafango, '67-'74 per l'altro.

Però con degli amici che hanno il catalogo ricambi dell'epoca siamo giunti a una conclusione diversa.

Non è specificato il motivo né la differenza, però il codice ricambio del parafango cambia quando cambia la denominazione, a parità di cilindrata, da GT Junior a GT 1300 Junior, dovuta all'introduzione della motorizzazione 1750 col mio 1750 GT Veloce.

Perché?

Il 1750 venne equipaggiato con ruote con canale da 5.5" a differenza del 1300 che le aveva da 4.5".

Possibile quindi che la differenza non sia tanto nella forma del passaruota, ma probabilmente il parafango è stato leggermente allargato per fare spazio alla ruota più larga.

Ovviamente hanno adottato un unico lamierato anche per il 1300, da quel momento in poi.

Pare la motivazione più logica no?
OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
5/15/2013 6:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Intanto che divento vecchio in attesa dell'opera del carrozziere, sto continuando nell'opera di restauro/ripristino/sostituzione delle singole parti.

Negli ultimi giorni mi sono dedicato al cruscotto.

Per chi non conoscesse il problema cronico dei cruscotti di quegli anni:
stando sotto il sole, a causa della differenza di dilatazione termica tra il telaio di metallo e la parte schiumata e poi rivestita, il rivestimento stesso si riempiva di tagli.

Attualmente è quasi impossibile trovare un cruscotto conservato che non abbia almeno qualche piccola crepa, a meno che l'auto sia stata utilizzata fin da subito da amore e parcheggiata con i dovuti accorgimenti fin dall'epoca di produzione.

Il mio cruscotto in particolare, oltre a presentare almeno due decine di queste crepe diffuse un po' su tutta la superficie (alcuni nascosti da adesivi), e i fori dei led antifurto in basso a sinistra, aveva assunto anche una colorazione eccessivamente lucida rispetto al colore originale:


OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
5/15/2013 6:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Altro difetto molto diffuso è che la cromatura delle cornici degli inserti in legno tendeva a "fiorire" e riempirsi di puntini, probabilmente anche se non ha marchio era prodotta dalla Norev! [SM=g27990]

Come potete vedere dalle foto precedenti poi, il mio cruscotto aveva gli inserti in radica, nulla a che vedere col mogano originale.
OFFLINE
Post: 6,158
Registered in: 8/28/2009
Age: 58
Gender: Male
5/15/2013 6:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Che ti lamenti per cosi' poco? Mai visto le crepe larghe mezzo cm sui cruscotti 2000? Anche il mio. Ero contento anni fa che fosse preservato, poi un bel giorno, l'ho ritrovato aperto in due... [SM=g27996]

Esistono cruscotti nuovi, se proprio vuoi spendere.
OFFLINE
Post: 1,941
Registered in: 8/28/2009
Location: MILANO
Age: 47
Gender: Male
5/15/2013 6:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ecco il risultato finale.

Fatto restaurare il cruscutto da un ragazzo di Pavia, che per 200€ ha fatto un buon lavoro (esiste un artigiano friuliano che lo restaura in maniera professionale rimuovendo il vecchio materiale dal telaio e rifacendolo con materiale identico all'originale, ma oltre a costare 800€ pare abbia rotto lo stampo e non ci siano previsioni su se e quando riprenda a restaurarli).

Un mio amico, che una vettura uguale e fa il falegname, ha rifatto gli inserti in mogano per la sua, e li ha fatti anche per me (il set completo costa oltre 150€, bel regalo).

Mi ha inoltre regalato un set di cornici cromate decisamente migliore del mio:
le due piccole praticamente perfetta, la grande con qualche fioritura poco evidente ma un'altra cosa rispetto alla mia che era pure stata forata in più punti per montare lo stereo.
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:15 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com